Introduzione Ginnastica delle dita per cervello

Neuroginnastica – Ginnastica delle dita per il cervello

 

Cosa occorre

  • le tue mani;
  • alcuni esercizi si può fare nelle tasche proprie mentre sei in giro, sui mezzi pubblici o aspetti da qualche parte il tuo turno.

 

Per chi?

Per bambini:

  • per sviluppare le capacità motorie giocando – impara ed insegna ai tuoi figli o nipoti.

Per adulti:

  • Stanchezza mentale
  • Concentrazione diminuita
  • Lavoro al computer
  • Scrivere a mano è diventato complicato
  • Condizione peggiorata del proprio cervello
  • Depressione
  • Post ictus
  • Alzheimer
  • Parkinson
  • Demenza senile
  • Prevenzione dell’invecchiamento e della perdita progressiva delle funzionalità mentali
  • Come prevenzione per tutti ultra 40-enni

In ogni caso la condizione mentale si può sempre migliorare.

 

Come fare

È semplice: prenditi alcuni minuti di ginnastica delle dita per il tuo cervello. Sì, hai capito bene – basta qualche minuto al giorno, ogni giorno. È comodissimo perché una volta imparato non perderai più questa conoscenza, non si consuma e non esaurisce con il tempo. Inoltre è sempre con te e non serve alcuna attrezzatura.

 

Come funziona

Se vuoi svegliare il tuo cervello ti racconterò alcuni segreti come farlo senza alzarsi dalla sedia.

Questa neuroginnastica o neurofisioterapia è conosciuta in Giappone. Ma come funziona?

Il tessuto nervoso è uno dei quattro tipi fondamentali dei tessuti che compongono il nostro corpo. La sua funzione fondamentale è di ricevere, trasmettere ed elaborare gli stimoli interni ed esterni del corpo, permettendo in definitiva ad un organismo di relazionarsi con il proprio ambiente. Il tessuto nervoso è inoltre responsabile, tramite meccanismi ancora non del tutto chiari, delle funzioni psichiche e intellettive degli esseri umani, come la memoria, la conoscenza, la coscienza.

 

Gli esercizi eseguiti costantemente aiuteranno a portare il cervello in modalità di risveglio. Nel caso delle problematiche collegate all’età potrai avere un notevole ripristino funzionale e miglioramento. È molto importante la precisione e la costanza.

 

Gli esercizi della ginnastica delle dita non solo sincronizzano entrambi gli emisferi, ma sviluppano la coordinazione dei movimenti, migliorano le capacità motorie e aumentano l’attenzione.

 

Solo 5 minuti di esercizi divertenti aumenteranno il tono intellettuale e l’attenzione per i prossimi 40 minuti, non peggio del caffè o delle bevande energizzanti. L’unica differenza è che non avrai nessuna conseguenza dannosa per la salute, anzi.

 

Questa efficienza è determinata biologicamente. La maggior parte del cervello controlla le capacità motorie fini. I compiti complessi in quest’area “caricano” il cervello non meno di qualsiasi altra attività intellettuale. Per di più, non c’è deflusso di sangue dal cervello ai muscoli, come negli esercizi fisici. A causa dell’attenzione al processo, aumentano la profondità della respirazione e il flusso di sangue al cervello.

 

La ginnastica delle dita non è solo una carica di vivacità e concentrazione, ma anche un ottimo modo per rilassarsi. Il riposo, come sai, è un cambiamento di attività, che dal punto di vista del cervello, significa un cambiamento nella zona di attività. Due minuti di esercizio sono molto meglio di 10 minuti di un semplice riposo. Non c’è alcuna garanzia che mentre sei sdraiato sul divano, il tuo cervello stia davvero riposando.

 

La ginnastica delle dita stimola la creazione delle nuove connessioni neurali. Il nostro cervello è un sistema astuto e complesso che cerca di risparmiare le risorse e mantenere il solito corso delle cose. Se hai scritto, mangiato o tolto la polvere con la mano destra per tutta la vita, allora hai fissato una connessione neurale corrispondente. Prova a fare tutto con la mano sinistra e il tuo cervello sarà molto perplesso perché di solito non lo fai mai. Il solito compito è cambiato, il che significa che per adattarsi, dovrai costruire una nuova connessione neurale.

 

È anche un ottimo modo per riscaldare fisicamente le mani. La maggior parte delle persone lavora al computer o scrive costantemente seduto davanti ad una scrivania. Seduti in una posizione per 8 ore o più, abbiamo problemi con la postura e la vista. Se scriviamo o digitiamo molto (di regola, anche nella stessa posizione), rischiamo di acquisire la sindrome del tunnel carpale (1). Questa è una malattia neurologica manifestata da dolore prolungato e intorpidimento delle dita della mano a causa della compressione del nervo mediano.

 

Tuttavia, fare la ginnastica delle dita non è facile. Per controllare magistralmente i movimenti delle mani, è necessario acquisire un’abilità. In questo caso, gli stessi algoritmi funzionano come in qualsiasi addestramento. Ogni persona ha il suo ritmo, ma se ti alleni ogni giorno, allora avrai la padronanza anche degli esercizi più difficili. La giocoleria funziona ancora meglio, ma questa è la fase successiva e non viene esplorata in questo corso.

 

Depressione

È stato scoperto che la depressione compare anche a causa dell’indebolimento del filamento nervoso.

 

Le ricerche giapponesi hanno scoperto che la ripetizione costante degli esercizi delle dita aumenta fisicamente lo spessore del filamento nervoso, quindi gli impulsi passano molto meglio, migliorando a catena le funzioni collegate. Questo stranamente aiuta alle persone uscire dalle depressioni più facilmente.

 

Ricorda, che la ginnastica delle dita per il cervello da sola fa tanto. Ma per favore, aggiungi lo stile di vita sano, mangia bene, muoviti, rafforza e migliora i tuoi contatti interpersonali e famigliari, soffermati sui lati positivi delle persone e delle cose, fai i complimenti sinceri, sorridi, sii positivo e generoso con quello che puoi dare – cominciando da un sorriso e una buona parola. Questa vita è una esperienza evolutiva, dobbiamo migliorare costantemente.

 

Comincia da ora!

Nonostante eventuali difficoltà, ne vale la pena. La ginnastica delle dita è adatta a tutte le età. I bambini sviluppano le capacità motorie, gli adulti possono sintonizzarsi su un compito più serio, e per i pensionati è un ottimo modo per prevenire i cambiamenti legati all’età, come ad esempio il morbo di Alzheimer. Come prevenzione è consigliabile a tutti dai 40 anni in su.

 

Nel caso dei problemi già presenti a causa delle malattie degenerative, permette di migliorare le condizioni già dalla seconda settimana.

La parte più importante è la costanza: bisogna fare, fare e fare senza dimenticare, tutti i giorni, più volte al giorno. Per la ginnastica ci vogliono pochi minuti.

 

 

Ginnastica delle dita come mezzo di riabilitazione

Il peggioramento delle funzioni motorie è una delle conseguenze di un ictus. Il punto chiave della riabilitazione è proprio nella rieducazione. Più efficacemente, le capacità motorie grandi e fini vengono ripristinate negli anziani quando la riabilitazione non tarda. La ginnastica delle dita ripristina l’attività motoria. Aiuta a restituire la sensibilità tattile. Gli esercizi possono essere eseguiti non appena il medico dà il permesso. È consentito solo un graduale aumento dell’ampiezza dei movimenti. La ginnastica per gli anziani dovrebbe essere semplice. Al primo segno di affaticamento, gli esercizi dovrebbero essere interrotti. L’abuso muscolare non è permesso.

 

Dove puoi fare la ginnastica delle dita per il cervello?

  • a casa,
  • sul tram, pullman, treno o aereo
  • alcuni esercizi puoi fare dentro la propria tasca, nessuno ti vedrà,
  • nella vasca da bagno,
  • aspettando il tuo turno in una coda,
  • ovunque quando hai qualche minuto libero.

 

Non avere fretta!

Impara ogni esercizio prima con una mano, poi con un’altra, e poi insieme. È importante eseguire bene, anzi, per favore, fai meglio di me! Una volta appresi gli esercizi, aumenta la velocità, ma senza errori.

 

Durata

Questo corso, una volta acquistato, rimarrà disponibile sempre.

Quando aggiungiamo i nuovi esercizi ti manderemo un avviso.

 

Prendi il corso Ginnastica delle dita per il cervello ora!

 

(1) La sindrome del tunnel carpale è una neuropatia periferica che può generare formicolii, intorpidimento e dolore alla mano e al braccio; è dovuta alla compressione del nervo mediano che decorre lungo il braccio e raggiunge le dita passando all’interno di uno stretto canale (il tunnel carpale appunto) presente a livello del polso. L’anatomia del polso, problemi di salute e movimenti ripetitivi delle mani possono contribuire all’insorgenza della sindrome del tunnel carpale. Poiché, nella maggior parte dei casi, peggiora nel tempo è importante accertarla (diagnosticarla) e curarla prima possibile.

 

Condividi

Esplora altro

Pettinatura

Stiamo pettinando il nostro sito

Purtroppo i vari aggiornamenti hanno stravolto le pagine del nostro sito. E quindi dobbiamo cambiare la veste grafica.

Torna quando vuoi per vedere come viene. Ciao. Grazie