Registrazioni di Hans Otto König

Registrazioni di Ingegnere Hans Otto König delle entità dal quinto al settimo livello

Il 17 luglio 2017, a Mönchengladbach, in Germania, l’ingegnere Hans Otto König ha condotto una sessione utilizzando un sistema a infrarossi aggiornato che aveva sviluppato originariamente 20 anni fa. Seguono l’account e le registrazioni audio delle connessioni.

HO König usa il suo sistema a infrarossi di comunicazione strumentale dopo 20 anni
di Anna M. Wauters

Un nuovo arrivato ha chiesto, “Perché un tale apparato di valore come il Sistema a infrarossi non è stato attivato per 20 anni?” König ha risposto, “Perché avevo altri dispositivi da creare. Il sistema a infrarossi aveva una posizione speciale nel mio lavoro al momento in cui l’ho sviluppato perché funzionava solo quando veniva utilizzato da due persone specifiche. Le frequenze che le Entità Spirituali ci hanno portato ad usare sono connesse con le strutture mentali di solo quelle due persone. Una delle persone, M. Dohrmann, si ammalò gravemente nel 1995 e passò allo spirito nel 1999. Tuttavia, in una sessione tenutasi con le Entità dello Spirito il 7 maggio 2016, con l’Universal Direction System (UDS) che utilizza i cristalli, the Spirit Entities ci ha dato sei nuove frequenze per trasmettere la comunicazione nella banda nanometrica in modo da poter usare il Sistema Infrarosso con nuove persone.”

Durante tutta la ricerca, i ricercatori e gli sperimentatori vengono selezionati attentamente e le frequenze vengono comunicate per noi da usare specificamente in relazione alle strutture spirituali di queste persone. The Spirit World, la tecnologia e lo sperimentatore sono uno, in risonanza, con tutti i soggetti coinvolti connessi a un pannello di contatto. C’è una grande armonia e sincronicità tra tutti gli elementi per permettere che il contatto accada. Ogni parte, fino alla ruota più piccola, deve essere sincronizzata con precisione come un orologio per un collegamento udibile.

König rispose a una seconda domanda: “Perché non sviluppi il sistema in un modo che consenta alle persone di entrare in contatto con i propri cari defunti? Con il tuo sistema, potremmo finalmente sentire affermazioni chiare e comprensibili.”

König ha risposto che conduce i suoi esperimenti con un sistema complesso e ampio esclusivamente per la ricerca fondamentale. “La ragione è difficile da capire per un non professionista”, ha affermato. Ha spiegato che la domanda mostra perfettamente la differenza tra un ricercatore che ha dedicato tutta la sua vita alla scoperta di qualcosa di nuovo e acquisendo esperienza su un problema e qualcuno il cui unico desiderio è avere un contatto con lo Spirito Mondo per una ragione personale. “La differenza tra la ricerca fondamentale che sto facendo e la registrazione di qualcuno che usa le normali attrezzature e metodi disponibili per il grande pubblico è enorme”, ha affermato. “La differenza tra la registrazione di voci per motivi personali e il contatto come parte della ricerca scientifica è colossale!”

König ha continuato: “Le differenze nella mentalità delle persone esistono in tutte le sfere della vita. Ad esempio, la maggior parte delle persone nelle loro case desidera solo accendere una luce, senza interesse per come la luce si accende. Al massimo, vorrebbe avere solo un manuale per far funzionare un dispositivo. Tuttavia, le ricerche su Spirit World e sui suoi componenti funzionano secondo regole abbastanza diverse.

“I soggetti della ricerca non sono dotati di un manuale operativo. I principi di base della ricerca possono sembrare molto semplici per la maggior parte delle persone, ma la tecnologia è molto complicata e rendere i contatti acustici non è facile come la maggior parte della gente immagina che sia.

“Il contatto con il mondo degli spiriti richiede profondi e essenziali sforzi tra due mondi ontologicamente diversi con valori diversi. Il loro mondo non obbedisce alle leggi del mondo materiale.

“Ogni ricercatore in questo campo scientifico ancora largamente inesplorato ha grandi responsabilità, specialmente per il mondo degli spiriti. Poiché sappiamo ancora poco del mondo degli spiriti e delle connessioni, dobbiamo avvicinarci alla ricerca con cautela, rispetto, umiltà e gratitudine “.

König ha continuato spiegando che non ha mai usato il suo sistema per ricevere risposte a domande personali o per entrare in contatto con una persona cara. “Registro solo per comprendere meglio il ponte di contatto e acquisire conoscenza collettiva. Le prove di registrazione con le apparecchiature complesse e di grandi dimensioni richiedono grandi sforzi ed energia, anche da parte di Spirit World, per avere successo. Dovremmo usare queste e ff orts per acquisire conoscenze collettive.”

König ha spiegato un altro motivo per cui il sistema a infrarossi non è adatto per le persone da utilizzare per connettersi ai propri cari defunti. “Usando il sistema a infrarossi, raggiungiamo dimensioni diverse da quelle in cui vivono i nostri cari. In semplici esperimenti con la radio a banda larga, le persone care possono comunicare. Tuttavia, questo non è il caso con il sistema a infrarossi. Il sistema a infrarossi si connette a dimensioni superiori dal quinto al settimo livello.

“È accaduto in passato che quelli nel mondo degli spiriti, sotto l’impulso del momento e per ragioni inspiegabili, hanno contattato personalmente le persone. Tuttavia, il grande sistema a infrarossi non è un “telefono per l’aldilà”, come lo chiamava un giornalista. Il ricercatore si comporta come ospite, prepara tutto e cerca di creare un ponte acustico per la comunicazione. Sono particolarmente interessato a come creare il ponte e quali aree dello Spirit World possono essere raggiunte su di esso. Quindi ogni esperimento, che abbia successo o meno, mi dà sempre nuove intuizioni, comprensione e comprensione riguardo al ponte di contatto e alla comunicazione acustica.”

König riferisce che, dopo 20 anni, sta ancora apportando modifiche tecniche nel campo della selezione e della banda larga per vedere se le aree di Spirit World diverse da quelle con cui è stato in contatto fino a questo punto arriveranno attraverso il Sistema a infrarossi. Lui e Magret König avevano chiamato le Entità dello Spirito in cui era stato in contatto con lo “Zentrale” perché le entità trasmettevano che avevano una funzione centrale nel Mondo degli Spiriti. Gli spiriti di quel livello non hanno più nomi. König fa riferimento al seguente passaggio del Nuovo Testamento: “Nella casa di mio Padre ci sono molte dimore.” König chiede: “Che tipo di ville? Come sono fisicamente? Chi vive nelle dimore? Le risposte a queste domande verranno dalla mia ricerca fondamentale”.

I risultati dell’esperimento del 17 luglio 2016 gli hanno mostrato che le modifiche apportate al sistema a infrarossi non erano accurate. Un gran numero di voci registrate sulla registrazione non erano chiaramente comprensibili. Nonostante ciò, il “Zentrale” è stato in grado di usare la forza per sfondare acusticamente per dare informazioni meravigliose.

Le registrazioni della sessione utilizzando l’apparecchiatura a infrarossi modificata

La sessione è iniziata con tre ore di meditazione di gruppo, guidate da König. Dopo una pausa e un’altra breve meditazione, König accese il sistema. Ci fu un lungo silenzio, poi un rumore improvviso. Era l’inizio del contatto, ma non c’erano ancora voci. Quindi tutti hanno sentito molto chiaramente in tedesco:

Wir versuchen ein Kontaktfeld zu schliessen zu Anna Maria Wauters e Hans König. . . Kontaktfeld geschlossen zu Anna Maria Wauters e Hans König.

“Stiamo cercando di completare un campo di contatto con Anna Maria Wauters e Hans König. . . . . . . Campo di contatto completato per Anna Maria Wauters e Hans König. “

Seguì un misto di suoni, con molte voci apparenti nei suoni, ma le voci erano incomprensibili per i partecipanti. Tuttavia, l’informazione che le voci trasmettono è di grande importanza per König perché gli darà nuove intuizioni per la sua ricerca di base. Di conseguenza, analizzerà i suoni e i toni per estrarre quante più informazioni possibili.

Quando la miscela di suoni si placò, le entità continuarono:

Höre zu: Die Verbindungen zu uns sind Fenster zu neuen Erkenntnissen und lassen euch erahnen, was ihr erleben könnt wenn ihr ehr öffnet.

“Ascolta: le connessioni con noi sono finestre per nuove intuizioni e ti permettono di indovinare cosa puoi provare quando apri di più la tua mente.”

Höre zu! Wir begrüssen diese Gruppe hier im Raum. Wir versuchen zu jedem einzelnen Kontakt aufzunehmen, a Gedanken. … Jeder einzelne von Euch wird eine Informazioni bekommen, für sein Leben.

“Ascolta! Diamo il benvenuto a questo gruppo qui nella stanza. Cerchiamo di contattare ogni individuo, mentalmente. … Ognuno di voi riceverà delle informazioni per la propria vita.”

Die Erde soll jetzt in einen neuen Bewusstseinszustand versetzt werden. Ihr Bewusstseinsvermögen soll angehoben werden.

“La terra deve ora essere messa in un nuovo stato di coscienza. La tua coscienza dovrebbe essere sollevata.”

Höre zu, Ihr seid ein Teil eines gewaltigen Bewusstseinskontinuums! Ihr könnt es erkennen, durch die Meditationen.

Ascolta, tu fai parte di un enorme continuum di coscienza! Puoi vederlo attraverso le meditazioni.

Höre zu, Ihr habt jetzt einen wirklichen Beweis unserer Realität.

Ascolta! Ora hai una prova reale della nostra realtà.”

La registrazione è durata 13 minuti, con più dichiarazioni delle Entità dello Spirito. Alla fine, hanno detto,

Wir beenden den Kontakt. Unsere Energie geht zu Ende.

“Concludiamo il contatto. La nostra energia sta finendo.”

Essendo sopraffatto dall’energia, dalla vastità e dalla grandezza di questa esperienza, avevamo bisogno di diversi giorni per processarlo tutto. Esprimiamo la nostra profonda gratitudine al mondo degli spiriti. Ogni partecipante è andato per la sua strada con nuove intuizioni e comprensione per il suo piano di vita.

Terminata la sessione, König ha attentamente considerato tutte le informazioni trasmesse dalle Entità dello Spirito. Ha iniziato il processo di analisi per determinare i cambiamenti tecnici che deve apportare prima dell’esperimento di registrazione successivo.

Anna M. Wauters e Hans Otto König organizzano sessioni private per entrare in contatto con i propri cari e dare un coaching personale per insegnare alle persone come connettersi con i loro cari.

Hans Otto König e Anna M. Wauters sono disponibili per sessioni private ad Anversa, in Belgio, e a Mönchengladbach, in Germania, per mettere in contatto le persone con i loro cari nello spirito. Usano le loro apparecchiature elettroniche o entrano in trance per effettuare la connessione, a seconda di cosa preferisce la persona che viene per la sessione. Non usano i loro fantastici dispositivi che collegano dal 5 ° al 7 ° livello in queste sessioni personali.

Nelle sessioni di coaching personale, il loro metodo e approccio dipendono dalla persona. La sessione può essere molto diversa da una persona all’altra. Vedono lo spirito della persona e ciò di cui ha bisogno per decidere cosa fornire durante la sessione.


Hans Otto König

Anna Maria Wauters

http://hansottokoenig.de

Articolo originale in inglese

Quanto è nocivo l’uso del cellulare vicino all’orecchio?

Quanto è nocivo l’uso del cellulare vicino all’orecchio?

Il cellulare è una sorgente di inquinamento elettromagnetico che non vediamo o facciamo finta di non vedere.
La potenza di un’onda elettromagnetica diminuisce allontanandoci dalla sorgente in modo inversamente proporzionale al quadrato della distanza: ad esempio, se la distanza raddoppia la potenza diventa un quarto. Il campo elettrico (quello che si misura in V/m) diminuisce in modo inversamente proporzionale alla distanza: dimezza se la distanza raddoppia.
Ora, la potenza emessa da un’antenna su un traliccio (diciamo dai 20 ai 40 Watt) è molto più grande della potenza del nostro cellulare (1 Watt al massimo), ma è anche vero che il cellulare è molto più vicino al nostro corpo di quanto lo sia l’antenna sul traliccio.
Siccome la distanza è la variabile decisiva, possiamo stimare che il campo elettromagnetico proveniente dal cellulare sia centinaia di volte maggiore del campo elettromagnetico proveniente da un impianto di telefonia mobile distante qualche decina di metri.

Detto questo, vale la pena cercare di usare meglio il nostro cellulare, mitigandone gli effetti.
La soluzione drastica sarebbe quella di indossare una bella cuffia fatta in casa con la pellicola metallica del domopak, ma siccome esteticamente non è il massimo da indossare in ufficio o il sabato sera, ci sono altri consigli più “pratici”. Ad esempio, allontanare il cellulare dalla testa, usando un’auricolare; evitare di usare il cellulare nelle situazioni in cui esso è costretto a trasmettere con più potenza: in macchina, dentro casa e in genere nei posti in cui c’è poca copertura.

Questo indirettamente ci dice anche un’altra cosa, e così chiudiamo il discorso aperto all’inizio. Non solo dal punto di vista tecnico, ma anche sotto il profilo della salute pubblica, fare le antenne troppo lontane dagli utenti non è la soluzione. Quanto più l’antenna è lontana dal cellulare, tanto più basso sarà il campo ricevuto da quel cellulare, il quale dovrà aumentare la sua potenza per “agganciare” la rete, peggiorando l’effetto sul cranio del suo padrone.

Andrea Scaloni, 37 anni, blogger senigalliese fra i più seguiti, co-autore di Popinga, ma soprattutto ingegnere elettronico progettista e collaudatore di reti di telefonia mobile, con esperienze di pianificazione di reti di telefonia mobile in Europa e America Latina.

origine

LA SALUTE ATTRAVERSO I COLORI, WEISS CHAVELLI

Articolo molto interessante tradotto dal francese automaticamente.

Non abbiamo finito di stupirci delle proprietà dei colori. Possiamo anche prevedere che le terapie del colore saranno uno dei principali percorsi nella panoplia paramedica per gli anni a venire.

Jean-Michel Weiss è probabilmente il designer che è andato più lontano in quest’area con la sua grande abilità tecnica. Inoltre ha sviluppato varie attrezzature all’avanguardia della tecnologia che consentono sia di eseguire test psico-energetici, controlli sanitari, sia di indurre le necessarie correzioni immediate. Un’opera importante La guarigione e la guarigione con colori e suoni prodotti in collaborazione con Maurice Chavelli, (Éditions du Rocher) riunisce una raccolta impressionante di dati, applicazioni e metodi presentati in un modo molto educativo e attraente e che comprende un set di 12 filtri colorati.

Alcuni aneddoti:

– Isabelle P. (Jura) soffriva di peggioramento della periartrite di anno in anno. Niente poteva più calmare i suoi dolori. Un trattamento colorato di 3 minuti è sufficiente in modo che mezz’ora dopo non soffra più affatto.

– Marie H., hostess di Air France, ha sofferto per anni di una significativa sindrome premestruale con edema, affaticamento, mal di stomaco, ecc. un singolo trattamento colorato con l’applicazione di un olio essenziale lo allevia definitivamente.

– Jeanne L. (Bretagna) non può più soffrire di fuoco di Sant’Antonio durante uno stage. Mentre stava per lasciare il palco, una sessione di 50 minuti con la sfera arcobaleno portò una guarigione quasi immediata.

– Un amico di Jean-Michel Weiss viene lasciato con un ascesso dentale che provoca un flusso enorme. Il dentista rifiuta l’estrazione fino a quando l’edema infiammatorio viene messo sotto controllo. Jean-Michel Weiss applica per 3 minuti verde, turchese e giallo sulla penna luminosa. La mattina dopo, tutto è tornato alla normalità.

I colori non agiscono direttamente sul corpo fisico

Per molto tempo, il ricercatore si è reso conto che non è necessario togliersi i vestiti delle persone e che l’azione si verifica a diverse distanze dal corpo, in particolare nelle aree delle nostre buste elettroniche esterne che alcuni chiamano aure: questo mentre molti hanno creduto o credono ancora che sia la pelle a reagire ai colori.

Storia di Jean-Michel Weiss

Tutto è iniziato con il brevetto per il generatore di colori a permutazione rapida che Jean-Michel Weiss ha sviluppato per studiare i migliori colori nella decorazione di tutti i tipi (tessuti, oggetti di carta, automobili, aerei, ecc.).

Nel 1975, fu contattato per ri-studiare i colori di un grande complesso HLM a Chanteloup les Vignes (Poissy) dove gli abitanti avevano tassi preoccupanti di malattia e depressione. Usando il suo dispositivo, è stato in grado di offrire 200 varianti di colore che si fondono perfettamente con quelle del paesaggio. I suoi risultati furono poi estesi ad altri grandi gruppi simili.

Esperienze presso Ambroise Paré

Il dipartimento di cardiologia di Ambroise Paré de Boulogne ha svolto ricerche sugli effetti fisiologici dei tre colori di base, rosso, verde e blu. Questi esperimenti furono condotti sotto l’autorità del professor Bourdarias.

Abbiamo osservato l’effetto stimolante del rosso sulla frequenza cardiaca, bilanciando il verde e il blu rilassante.

Durante una serie di esperimenti, la dott.ssa Anne Rivière, il dottore aurico e il sig. Weiss hanno capito che potevamo regolare il polso dei pazienti con i colori nello spazio di 2-3 minuti. Questo porta all’incontro del professor Pinel, precursore e scopritore della cronobiologia. A quel tempo, aveva stabilito la sua reputazione per le molteplici guarigioni derivanti da una particolare tecnica di analisi del sangue e dalla somministrazione di farmaci in periodi favorevoli. Si basava sulla determinazione dei cicli di produzione dei globuli bianchi contando al microscopio. Tra due picchi di attività dei leucociti, il Professore è stato in grado di stabilire che il ciclo di una persona sana era di 84 minuti.

Già nell’estate del 1980, Jean-Michel Weiss suggerì al professor Pinel di studiare i possibili effetti di programmi rapidi di cocktail colorati pulsati sull’emocromo. Nonostante il suo scetticismo, il Prof. Pinel, ha fatto un esperimento su 5 persone con follow-up del ciclo dei leucociti. Tre persone su cinque hanno mostrato, all’inizio, cicli ridotti che indicano condizioni di salute disturbate. Proiezioni colorate furono fatte sul plesso solare di ogni persona. Il ciclo delle tre persone colpite è stato immediatamente regolato a 84 min. Il tempo ha confermato un netto miglioramento della loro salute.

Jean-Michel Weiss, ha sperimentato un cocktail colorato a caso su se stesso. Seguì un improvviso calo del suo ciclo da 84 a 45 minuti. Rapidamente, molti edemi si stabilirono e divenne fatalmente esausto, arrivando fino alla perdita temporanea della memoria. Ci sono voluti mesi per riprendersi. Questa esperienza dimostra che i programmi di colore sono molto attivi. Possono guarire e distruggere se fatto a casaccio.

Come funziona

Ci nutriamo continuamente di colori senza accorgercene. Una carenza di determinati colori può creare alcuni disturbi e una saturazione di altri disturbi. Uno dei test di Jean-Michel Weiss consiste nel guardare un colore per un minuto e poi distogliere lo sguardo su una gamma grigia. Se vediamo, in questo momento, il colore complementare, è che siamo alimentati correttamente con questo colore. Se il colore complementare non appare, è perché ci manca questo colore.

Finché il corpo non si è riempito, assorbe i brevi impulsi del colore presentato, quindi crea quello complementare per eseguire un blocco.

Con un dispositivo a colori pulsato usato casualmente, il corpo non ha tempo di reagire. Questo provoca un casino pericoloso. Questi sistemi devono essere utilizzati solo da terapisti esperti e adeguatamente formati.

Si noti che l’acqua acquisisce proprietà molto interessanti con filtri colorati. Si noti che la proiezione del rosso lo acidifica mentre la proiezione del blu lo alcalina.

Gli effetti fisici dei colori di base

Scarlatto: stimola le ghiandole surrenali. Chiave per il tono e la salute sessuale.

Rosso: azione stimolante sul fegato.

Limone: è il colore di tutte le condizioni croniche. Ha un potere ricalcificante e disintossicante. Frusta il sistema immunitario con un’azione diretta sul timo.

Verde: ripristina l’equilibrio emotivo, prezioso in tutti i casi di tachicardia, bradicardia e mancanza di respiro.

È anche il colore per le condizioni del tumore. Turchese: rimedio per l’iperattività mentale, rigenera i tessuti, le ustioni, l’eritema, l’ulcera.

Ciano: calma prurito, irritazione, bruciore. Indaco: complementare all’arancia, è antidiarroico ed emostatico. Ha un potente effetto sedativo del dolore.

Blu: antistress.

Viola: calmante, sonnifero, contro l’ipertensione.

Magenta: armonizzante, sistema circolatorio, reni, organi sessuali.

Originale francese

21 regole per avere successo e migliorare le relazioni

Dottor Mikhail Litvak

La maggior parte delle persone vive tutta la propria esistenza cercando di raggiungere degli obiettivi a lungo termine, come migliorare le proprie relazioni sociali, trovare il lavoro tanto desiderato, migliorare la propria posizione sociale, essere felici e completamente soddisfatti della vita. Però, di fatto, raggiungere almeno alcuni di questi obiettivi richiede molto lavoro e tanta pazienza.

I sogni possono variare da persona a persona, alcuni sono interessati ad avere una relazione stabile e a formare una famiglia, altri prendono una direzione diversa, come per esempio la crescita professionale o viaggiare per il mondo. In qualsiasi caso, il punto che accomuna tutti quanti è il desiderio di raggiungere il proprio obiettivo. Per questo motivo, di seguito puoi trovare le 21 regole di uno degli psicologi più influenti del mondo per riuscire a ottenere ciò che tanto desideri.

Il Dottor Mikhail Litvak è uno psicologo e psicoterapeuta russo che ha scritto più di 30 libri sulla psicologia pratica e popolare. Secondo lui, è essenziale avere una visione migliore di noi stessi e di tutto l’ambiente che ci circonda, perché la felicità e il successo personale e professionale dipendono in gran parte dal modo in cui decidiamo di vivere la nostra vita.

Di seguito le 21 regole del Dottor Mikhail Litvak che sono la chiave per avere successo e per migliorare le nostre relazioni:

1. Non inseguire la felicità. Non si tratta di qualcosa che puoi trovare nelle altre persone o nelle cose materiali. La felicità è solamente in te. Devi imparare l’arte di sviluppare le tue abilità e riflettere sui tuoi risultati e obiettivi e, mentre lo farai, starai percorrendo la strada della felicità.

2. Se sei soddisfatto con te stesso e hai la sicurezza di essere una brava persona, intelligente e dignitosa, non avrai mai bisogno del giudizio delle altre persone per sapere come sei.

3. Se desideri veramente qualcosa nella tua vita, non aspettare e non chiedere il permesso o l’approvazione di qualcuno per farlo. Tu devi avere il controllo.

4. Sii una persona matura, una persona che ha la conoscenza e sa come usarla. Una persona immatura, spesso, ha la conoscenza però non sa cosa farsene, per questo motivo gli immaturi vivono per criticare gli altri.

5. Assicurati di pianificare le tue azioni e di organizzare le tue priorità e la tua vita; il risultato sarà quello di avere la felicità sempre al tuo fianco.

6. Nessuno può rimuovere completamente un’altra persona dalla propria vita. Il fatto è che alcuni avanzano più velocemente di altri e quelli che rimangono indietro si considerano respinti.

7. Non puoi compiacere tutti, è impossibile. Se cercherai di farlo ti sentirai solamente a disagio e emotivamente stanco.

8. Se qualcuno che ti ha fatto un favore o che ti ha aiutato cerca di farti sentire in colpa o ti tratta come se fossi un ingrato, paga per il servizio offerto e allontanati da quella persona.

9. Chi non ha buone qualità personali e non riesce a raggiungere i propri obiettivi, solitamente, critica e parla male degli altri.

10. Non reprimere i sentimenti di una depressione. Questo potrebbe essere spiacevole e molto difficile, ma ti permetterà di esplorare la profondità della tua anima, di pensare a te stesso e di capire quali sono le cose che ti spingono ad andare avanti.

11. Parlare con gli amici e con le persone che apprezzi è gradevole e divertente, però potrebbe esserti utile parlare anche con i tuoi nemici. Può renderti più consapevole dei tuoi difetti e delle tue cattive abitudini e puoi imparare delle cose su te stesso.

12. Se sei una persona a cui piace sognare ad occhi aperti, assicurati di fantasticare solo su sogni che possono avverarsi. Mantieni reali i tuoi obiettivi o finirai per perdere la concentrazione e ti sentirai frustrato.

13. Leggere un buon libro porterà sempre più benefici che parlare con una persona superficiale.

14. Non approfondire sulla vita degli altri, piuttosto concentrati su qualcosa che possa aiutarti, come la scienza o la filosofia.

15. Se vuoi scoprire chi è il tuo più grande nemico, devi solamente guardarti allo specchio. Una volta che riuscirai ad affrontare te stesso, qualsiasi altro nemico sarà sconfitto.

16. Ci sarà sempre qualcuno che ti criticherà, però non dovrai prestargli attenzione. Ricorda che quando raggiungerai i tuoi obiettivi tutte queste critiche non significheranno nulla.

17. Non temere di parlare con le persone, specialmente quelle appena conosciute, questo le porterebbe a pensare in modo positivo di te.

18. Se provi solitudine dopo una rottura, non vederlo come un qualcosa di negativo. In quel momento cresci emotivamente e spiritualmente.

19. Non esiste una logica femminile o maschile. Ciò che esiste è l’abilità di essere saggi e di pensare correttamente.

20. La felicità aumenta quando la condividi e rendi felici altre persone. Di fatto, condividi la gioia anche con i tuoi nemici e fagli sapere che ti senti molto bene.

21. Impara a vivere per te stesso senza il bisogno di dimostrare chi sei di fronte ad altri. Al contrario, potresti trascorrere il resto della tua vita cercando di piacere agli altri.

E tu quante di queste regole segui nella tua vita?

Sussurrare alle cellule

Poco più di un anno fa, nell’inverno 2016, in prima mondiale, al teatro “San Leonardo” di Bologna è stato presentato un esperimento dal vivo, chiamato “CELL MELODIES”, organizzato dal movimento internazionale di scienziati e artisti chiamato “VID ART SCIENCE”, fondato dal Prof. Carlo Ventura.
Il professore, 
ordinario di biologia molecolare all’Alma Mater di Bologna, direttore della sezione bolognese dell’Istituto Nazionale di Biostrutture e Biosistemi che ha sede alla Cardiologia del Sant’Orsola, e molto altro (vedi curriculum) conduce da anni ricerche con collaborazioni nazionali e internazionali sulle cellule staminali, che hanno portato a scoprire la sostanziale implicazione del suono nei processi biologici, riproduttivi e di programmazione delle cellule. Le prospettive di applicazione in campo medico sono enormi (Vedi in fondo all’articolo alcuni link di approfondimento).

Dunque, come si è svolto all’esperimento.
Sul palcoscenico, insieme al percussionista jazz Milford Graves (il primo musicista che ha analizzato i microritmi del cuore, delle vere e proprie partiture che abbiamo all’interno del battito cerdiaco) e all’attore Alessandro Bergonzoni, c’era anche un microscopio in grado di mostrare su uno schermo cosa succedeva in tempo reale a cellule staminali umane per effetto dei suoni cui erano sottoposte. E così è stato possibile per un pubblico non solo di settore medico-scientifico osservare dal vivo ciò che i ricercatori hanno scoperto: esse ‘tremavano’, ovvero vibravano, in maniera diversa a seconda dell’intensità della musica e del suono della voce umana che venivano fatte ascoltare loro.
Lo scopo dell’iniziativa era infatti mostrare che questa ‘melodia’, appunto, può essere convogliata sulle cellule staminali nel tentativo di riprogrammarle.


Nel link riportato qui trovate un video, una breve intervista fatta in quell’occasione al Prof. Carlo Ventura il quale ci racconta molto in sintesi qualcosa dell’evento.
C’è un particolare nella narrazione che ci ha molto colpito. Nulla ci dice il professore dei risultati dell’esperimento con i microritmi del cuore di Milford Graves, che devono essere stati davvero interessanti dal momento che la collaborazione tra l’equipe di ricerca e il musicista prosegue da anni, riassume invece l’esperienza sul palco di Alessandro Bergonzoni.

L’attore ha recitato tre pezzi tra loro differenti per qualità e frequenza: un pezzo comico, uno surreale e uno drammatico. Non ci mette a parte nel dettaglio, il professore, dello spettacolo cui ha potuto assistere chi era presente, ma ci descrive un finale davvero commovente.
Bergonzoni che si è inginocchia davanti alle cellule, in una sorta di preghiera sussurrata, come ad aiutarle a salvarci dalle trappole della nostra mente, in quanto cellule staminali che hanno la funzione di rigenerarci.

Chi ha assistito ha potuto vedere che la recitazione surreale e comica di Bergonzoni attivava la periferia delle cellule. E già questo è un fatto straordinario da osservare.

Ma quella sussurrata aveva un effetto ancora più sorprendente. Quella sussurrata attivava il nucleo. E questo è qualcosa di prodigioso!

Carlo Ventura afferma nel video che Non sappiamo ancora bene cosa vuol dire”, se non che “le cellule rispondono con delle firme vibrazionali a qualcosa che l’arte propone”… fa pensare “che l’arte influenzi la dinamica stessa delle nostre stesse cellule staminali”…. 

… ma un fatto salta agli occhi come inequivocabile: parlare alle cellule, sussurrare loro, con la consapevolezza dell’immensa intelligenza racchiusa in esse, con amore, si intuisce, in una condizione interiore di preghiera, ovvero da un punto di profondità, di sacralità, di connessione con il divino secondo ciò che per ognuno vuol dire, produce qualcosa nel loro nucleo. Sì, proprio nel nucleo delle cellule, dove tutta la programmazione biologica si svolge!!!
E’ una dimostrazione prodigiosa.

Oltre a ricordarci la potenza del Verbo e l’importanza di essere consapevoli delle parole che ogni momento proferiamo, ci suggerisce una pratica possibile: raggiungere le cellule con il suono della voce, parlare loro, in-formarle, dopo aver ricercato uno stato di profondità, da cui poter riconoscere il sacro, da cui poter irradiare amore.

Sara Siani
Redazione Holystica

 

articolo originale

Il modello scientifico non è in grado

Il modello scientifico classico non è in grado di spiegare un evento qualora non rientri nel determinato schema.

La scienza classica esige certezze e prevedibilità. Ha un modello standard, un punto di riferimento quale purtroppo ha parecchi punti oscuri. Se un modello non rientra nello standard, viene scartato.

Ecco perché vengono trascurate tantissime scoperte, in particolare quelle che non portano un ritorno economico adeguato.

Posso aggiungere: al gruppo ristretto di persone*. Se è gratis per tutta la comunità – allora non interessa.

Dobbiamo farlo noi.

Io sto già facendo la mia piccola parte.

Olga Jascin

Lo strumento di comunicazione esiste già

Dialogare con i cosi detti “disincarnati” (i nostri cari o le altre entità non fisici) era già possibile dagli anni 80, grazie all’ingegnere acustico tedesco Hans Otto König.

Ripeto: DIALOGARE.

Dialogare NON è a fare le elaborazioni complicate dei messaggi audio, ma semplicemente parlare, fare una domanda e ricevere una risposta.

Qui potete vedere la registrazione del 1987 andata in TV (in tedesco).

In questo video del 1987 una madre parla con propria figlia defunta (in tedesco).

Qui invece vedrete come avviene la comunicazione, video in spagnolo, 2014.

Breve traduzione:

E’ un programma televisivo che parla di questo investigatore tedesco esperto in ITC. Questo investigatore è riuscito ad avere un contatto con degli spiriti dei suoi parenti morti. A volte in queste sessioni le persone riescono a riconoscere le voci dei parenti e lui riesce registrare questi dialoghi.

Ecco la traduzione del dialogo del video sopra tra il ricercatore Hans Otto con la voce, dalla metà del video circa:

Investigatore: Potresti dirci qualcosa sul vostro mondo? Come mai siete qui?

VOCE: DEL MONDO IN CUI NOI VIVIAMO?

Investigatore: Sì

VOCE: È MOLTO DIFFICILE SPIEGARLO

Investigatore: Cosa sono i demoni? Possono farci del male?

VOCE: SI CREANO E SCOMPAIONO, QUESTI PRODOTTI DI … COSÌ COME SI CREANO SI DISINTEGRANO.

Investigatore: Sono tra noi? Possono appiccicarsi a noi? Ci sono tanti? Abbiamo molta paura su di questo!

VOCE: NELLA CULTURA DELLO SPIRITO EVOLUTO AL CARBONIO NON ESISTONO QUESTI TIPI DI APPARIZIONI. LORO SONO STATI FORMATI DA IMMAGINI E VITA DI PERSONE PRIMITIVE.

(Fine del dialogo.)

Un altro esempio del dialogo: https://youtu.be/S7DUAVjMuGQ

Qui trovate il sito del ricercatore Hans Otto König http://www.hansottokoenig.de

ITC e PC

Vado subito al sodo. Chi è digiuno nel tema ITC può cercare i video su Youtube, le info in internet o seguire i gruppi ITC nei vari paesi, cercate in internet le parole: ITC, transcomunicazione strumentale, Metafonia, Psicofonia, Marcello Bacci, Coniugi Desideri, Voci elettroniche e altro.

Dunque, utilizziamo il PC, il programma Audacity (scaricate qui) e qualsiasi radio a onde corte (SW) dalla quale bisogna prendere le trasmissioni straniere in diverse lingue. Straniere per non avere le parole in italiano.

  1. Aprire Audacity.
  2. Registrare con la radio una traccia audio di 2-4 minuti via microfono (non via cavo).
  3. Menu File/Esporta audio.
  4. Salva come “WAV (Microsoft) 16 bit PCM”.
  5. Riapri il file appena salvato e chiudi la traccia senza salvarla.
  6. Questo tracciato va rovesciato – menu Effetti/Rovescia – quindi è pronto per essere utilizzato da entità.
  7. Con “Strumento Selezione” (un cursore I verticale) seleziono le frasi o le parole e ascolto, quando trovo qualcosa
  8. Salvo – menu File/Esporta audio selezionato.
  9. Aumentare il volume – menu Effetti/Amplifica
  10. Rallentare frammenti – Effetti/Cambia tempo.

Buon lavoro.