Esperienza biofeedback

Ciao Olga!

Oggi ho una bella notizia da dirti in questi due giorni dal trattamento un mio problema a cui medici e omeopati non sapevano né risolvere né dare spiegazioni è scomparso…. ne parliamo quando ci vediamo…

Esperienza ipnosi

Buongiorno a tutti

Vorrei iniziare con dire che nella mia vita ho ricevuto tante proposte da diverse persone per essere ipnotizzata o per essere portata in trance … NON HO MAI ACCETATO.

Ho sempre “visto” che me la proponevano per curiosità propria, per capire come sono io, cosa sono io… non per me o per aiutare a me….

Con Olga è diverso, ho sentito che mi è vicina nel mio desiderio di sapere di più su di me stessa, di aiutarmi a capire cose che posso solo intuire, chiarire quello che non sapevo, se è solo una mia intuizione o quello che sento è reale.

Vorrei dire che non mi sono sbagliata lasciarmi nelle sue mani….

Ho vissuto un esperienza bellissima….

All’inizio mi veniva da ridere, mi sembrava un gioco dove io non facevo altro che cercare di seguire le regole del gioco, perciò avevo sempre l’impressione che sono sollo all’inizio e posso dirvi che mi sono “svegliata” con la stessa idea nella mia mente….. ma dopo ben circa 3 ore…. Non ci potevo credere che io sono stata sdraiata per circa 3 ore…..mi sembrava che ero là non più di mezzora….

Divertente anche il mio desiderio di alzarmi, di parlare e di non poter aprire gli occhi nonostante consapevole che sono “sveglia”….. e di cercare le mie gambe……secondo il mio cervello, il mio corpo aveva dimenticato le gambe da qualche parte….

Questa è la parte molto divertente.

La parte seria è che mentre facevo la seduta ho visto e ho avuto delle informazioni bellissime, la mia anima era libera di andare e di vedere quello che le interessava, senza essere ostacolata dal mio cervello umano….

Il bello è che Olga ti aiuta a capire quello che è utile per te, non ti spinge contro il tuo volere, non manipola il tuo volere, lascia che tutto vada come vuoi tu.

Ha una voce bella del suo, ma là…… era più bella ancora, ti faceva sentire al sicuro, sapevi che è là con te, che ti protegge oltre che ti guida.

Al risveglio mi ricordavo già delle cose che ho visto ….ma posso dirvi anche che per altre 3 giorni di fila….la mia anima ha viaggiato ancora e ha avuto molte altre informazioni utili.

Ho fatto davvero un esperienza oltre che bella, molto utile per me stessa.

Non posso altro che ringraziare Olga sia per il suo lavoro sia per l’opportunità che mi ha dato per capire di più chi sono io…. ma sopratutto per il suo modo, per il suo particolare metodo di lavorare.

L, Medium, Torino

Aura

Cara Olga,

Fare l’esperienza di fotografare l’aura è stato per me molto prezioso. ​ Primo perché io credo fermamente che tutti noi abbiamo un campo energetico che ci avvolge, e poi perché ho scoperto, grazie ai colori che la tua macchina ha fotografato, che ho tanti aspetti della mia personalità che sono diciamo “in forma” ed altri che dico che sono negativi, ma magari hanno bisogno di essere rafforzati o riequilibrati. Da qui è partito il mio interesse per i chakra ed approfondirne la conoscenza è il compito che mi sono prefissa di fare. Da quel giorno in cui, ora te lo posso dire ero un po’ depressa, ho fatto la fotografia dell’aura, ho sentito nascere in me una forza nuova, una voglia di alimentare questo campo energetico facendo cose belle, guardando la bellezza in tutto quello che mi sta intorno. Devo dire che questa forza me l’hai data anche tu, con la tua bella energia.

Che dirti ancora, lo consiglio a tutti, per curiosità, perché ci si conosce un po’ di più e perché magari da questa “foto” possono nascere delle riflessioni che ci possono fare bene, o ci viene in mente quello che noi vogliamo veramente e ce ne eravamo dimenticate. Io, per esempio mi sono ricordata che la comunicazione per me è importantissima, ma anche in altre lingue, così mi sono iscritta ad un corso di inglese e ad uno di russo (dopo quasi 40 anni mi sono ricordata che è sempre stato un mio desiderio). Ti ringrazio ancora, e se pensi che si possa fare, mi piacerebbe rifare la “foto” per vedere che cambiamenti ci sono stati.

Claudia, Torino